A Pasqua, moltiplica la bontà!

Visione e missione

Crediamo che l’agricoltura debba farsi veicolo di solidarietà, dignità, inclusione, cura della terra e dell’uomo.

La nostra Missione

La missione della nostra agricoltura sociale, nata dal lavoro di cura e accompagnamento dei più fragili, è connettere le esigenze di cura delle persone e dell’ambiente, nostra casa comune, offrendo buon lavoro, opportunità di crescita e sviluppo umano e professionale, occasioni di relazioni e socialità inclusiva a chi attraversa una condizione di svantaggio, in un contesto di impresa eco sostenibile, non discriminante, generatrice di prodotti buoni e salubri a un costo accessibile e col coinvolgimento attivo delle comunità territoriali verso nuove e più avanzate forme di sostenibilità.

Obiettivo della nostra impresa è realizzare pratiche e sinergie virtuose ispirate ai valori di sostenibilità ambientale, solidarietà, diritti, filiera corta, equità e trasparenza, inclusione lavorativa.

La nostra Visione

L’agricoltura sociale è per noi anzitutto un modo di produzione caratterizzato da un indice di interdipendenza di tutti i suoi fattori – terra e materie prime, lavoratori, fornitori, clienti e mercato – molto più elevato che in altri settori.

Siamo profondamente ispirati dall’Enciclica di Papa Francesco Laudato Si’, che offre un criterio, una prospettiva di senso e una direzione di marcia al nostro lavoro quotidiano. 

Per noi l’agricoltura sociale è un modello inestimabile di reciprocità economica, che deve la sua efficienza essenzialmente alla via lunga da percorrere, perché tutte la parti si scoprano effettivamente in interdipendenza tra loro.

La nostra proposta vuole essere una realtà concreta e sostenibile di economia solidale che propone prodotti ortofrutticoli di qualità elevata a un prezzo equo, realizzati attraverso l’impiego di persone in condizioni di difficoltà.

La scelta del biologico, con esclusione di pesticidi e fertilizzanti chimici, si fonda sulla consapevolezza che il rispetto per la persona passa anche attraverso la custodia dell’ambiente che ci accoglie e ci nutre.